Dracena

Dracena: guida completa per principianti

La Dracaena o Dracena è un genere di piante che comprende oltre 100 specie diverse. Sono piante originarie dell’Africa tropicale e dell’Asia e dell’America.

In questa guida parleremo della Dracena, svelando tutto quello che ti serve sapere, ma lasciando alla Dracena Marginata o Tronchetto della Felicità una scheda propria, scritta a parte.

La Dracena è principalmente apprezzata per le lunghe foglie a forma di cinghia, che possono essere verdi o avere diversi colori, in qualche occasione,  molto raramente negli ambienti interni,  producono grappoli di piccoli fiori bianchi profumati. 

La forma compatta e cespugliosa delle giovani piante è ideale per stare nei pressi di divani, poltrone, camini, tavoli e scrivanie.

La Dracena raggiunge altezze di 150-180 centimetri da terra, rendendole ideali per dare vita a un angolo del soggiorno, sala da pranzo o studio.

Cura della Dracena

La maggior parte delle specie di Dracena coltivate come piante da appartamento sono facili da curare, in vasi grandi con un buon drenaggio e un buon terriccio (questo).
Rimarranno in buona salute se riceveranno abbastanza acqua e la giusta quantità di luce, ovvero molta luce indiretta e poca luce diretta del sole, come scriveremo meglio più avanti.

Luce

La Dracena è tollerante a una vasta gamma di condizioni di illuminazione, prosperando sia in un edificio per uffici poco illuminato che sul davanzale d’una finestra esposta a sud.

In generale, le piante di dracena prosperano in luce filtrata o indiretta, anche se possono sopportare brevi esposizioni alla luce diretta del sole. La luce intensa è particolarmente importante per le varietà di dracena che presentano colori vivaci.

Quando coltivate all’aperto, questa pianta ama la luce solare parziale, poiché la luce solare diretta potrebbe bruciare le foglie. Lontano dalle correnti d’aria.

Quale Terriccio utilizzare

Il terriccio migliore per far crescere rigogliosa la pianta è una terra ben strutturata ricca di elementi nutritivi che puoi reperire chiedendo specificatamente di un terriccio per piante ornamentali, è importante che il terriccio abbia elementi minerali come la perlite e non abbia nei suoi elementi ammendanti il compost che nelle piante da interno crea problemi di marciume e di funghi parassiti.

Quale Temperatura e Umidità

La dracena essendo una pianta originaria dei climi caldi non ama il freddo infatti vive bene in ambienti caldi ed umidi a temperature intorno ai 26°C. Sotto i 10°C la pianta inizia a soffrire.

Quando Annaffiare

La dracena richiede un terriccio costantemente umido, ma senza ristagni d’acqua. Pertanto durante il periodo primaverile – estivo, va annaffiata spesso. Viceversa, durante il periodo autunno – invernale, si annaffia giusto il tanto da non far seccare il terriccio, circa una volta a settimana se avete ambienti caldi.

Non usate acqua eccessivamente piena di sali.

Quale Tipo di Terreno o Terriccio e rinvaso

Il terriccio migliore per far crescere rigoglioso il Filodendro è una terra ben strutturata ricca di elementi nutritivi che puoi reperire chiedendo specificatamente di un terriccio per piante ornamentali, è importante che il terriccio abbia elementi minerali come la perlite e non abbia nei suoi elementi ammendanti il compost che nelle piante da interno crea problemi di marciume e di funghi parassiti.

Quando Concimare

Durante tutto il periodo primaverile ed estivo, la dracena va concimata ogni settimana con un concime liquido somministrato assieme all’acqua di irrigazione seguendo le quantità indicate sulla confezione.

Durante il periodo autunno-invernale si devono sospendere le concimazioni.

Per quanto riguarda il tipo di concime da somministrare, in commercio ne esistono di tanti tipi ma è buona norma leggere l’etichetta che specifica la composizione. Per nutrire bene la tua dracena cerca un concime con molto Azoto (N) e Potassio (K), perché aiutano la dracena a crescere meglio. Assicurati che ci siano anche altri elementi importanti, come il Ferro, il Manganese, il Rame, lo Zinco, il Boro e il Molibdeno. Questi aiutano la pianta a stare sana e a crescere forte.

Come Potare

La dracaena non si pota. Vanno semplicemente eliminate le foglie che via via si disseccano per evitare che diventino veicolo di malattie parassitarie.

Abbiate cura che l’attrezzo che usate per il taglio sia pulito e disinfettato (preferibilmente alla fiamma) per evitare di infettare i tessuti.

Parassiti e Malattie Comuni per la Dracena

La Dracena è suscettibile agli stessi parassiti che possono colpire le piante da appartamento, trattabili sia con insetticidi chimici che naturali.

La malattia delle macchie fogliari fungine può essere un problema se il terreno è eccessivamente umido.

Talee Apicali o Moltiplicazione

La dracena si può moltiplicare per talee apicali del fusto.

Dalla pianta madre, in primavera, si preleva da un ramo laterale una porzione di fusto lungo almeno 10 cm. Vanno tolte tutte le foglie vecchie.

Si tratta la base con ormoni rizogeni in polvere (si trovano nei negozi specializzati) per favorire la radicazione e si pianta la talea in un terriccio per semi a base di torba e sabbia.

Il vaso con la talea di dracena deve essere piccolo, non più di 7 cm e vaso e talea vanno chiusi con della plastica trasparente. Usate dei bastoncini che sistemerete nel terriccio per tenere la plastica lontana dalla talea.

Collocate il vaso in una posizione dove ci sia luce abbondante ma non sole diretto e una temperatura intorno ai 20-24°C. Ogni giorno aprite l’involucro e controllate il grado di umidità del terriccio e fate un modo che sia sempre umido ed eliminate eventuale condensa presente nella plastica.

Quando inizieranno a comparire le nuove foglioline, vuol dire la taleadi dracena ha radicato. A quel punto si toglie l’involucro di plastica e si coltiva la piantina come una pianta adulta di dracena che trapiantate in un vaso più grande.

AVVERSITA’

La pianta può essere soggetta a funghi in condizioni di altà umidità e facilmente contenuta applicando prodotti antifungini. In caso di attacchi parassitari si consiglia l’uso di Acaricidi per piante ornamentali, soprattutto in vista dei mesi estivi e dei rialzi delle temperature.

Tipi di Dracena

Un numero relativamente piccolo delle oltre 100 specie del genere Dracena viene comunemente venduto come piante da appartamento.

Le dimensioni di queste specie variano molto, ma le specie vendute come piante da appartamento hanno spesso foglie a forma di spada o erba che si sviluppano da uno o più steli spessi che crescono come canne nel tempo.

Ecco cinque dei tipi più popolari di dracena che troverete:

Dracaena sanderiana: Questa popolare varietà, nota anche come bambù fortunato, viene spesso addestrata per avere steli arricciati manipolando la direzione del sole. È una pianta ornamentale comune che può rimanere alta solo pochi centimetri o crescere fino a diverse piedi di altezza.

Dracaena fragrans: Questa varietà presenta foglie a forma di cinghia che escono da un fusto spesso e legnoso in un ampio gruppo a forma di fontana. Quando coltivata in vaso, questa pianta può raggiungere un’altezza fino a 6 piedi. Nelle zone 10-12, dove è resistente, è nota anche come dracena a strisce, dracena compatta o pianta del mais.

Dracaena reflexa: Questa varietà di Dracaena, nota anche come Canto dell’India, è una pianta cespugliosa che di solito viene coltivata in un vaso con più steli. Le foglie sono lunghe da 6 a 8 pollici e hanno una fascia dorata lungo il bordo.

Dracaena deremensis: Esistono molti nomi di cultivar di alta qualità per questa specie ed è una scelta popolare per i proprietari di piante. Queste piante possono diventare piuttosto grandi quando vengono piantate all’aperto nelle zone 10-12, ma quando vengono coltivate in vasi e contenitori, di solito rimangono sotto i 10 piedi di altezza.

Dracaena marginata: Questa varietà è nota anche come tronchetto della fortuna  ha foglie più sottili, simili all’erba, che fuoriescono da diversi steli spessi. (articolo specifico)

Domande Frequenti

1) La Dracena è una buona pianta da appartamento?
Facilità di cura, bassa manutenzione, adattabilità alla luce scarsa o indiretta e la vasta gamma di bellissime varietà in diversi range di prezzo sono criteri per una buona pianta da appartamento e la Dracena sicuramente si qualifica tra i primi posti.

 

2) Le dracene amano il pieno sole o l’ombra?
Le dracene hanno bisogno di luce intensa ma indiretta, il che significa niente sole diretto ma anche niente ombra totale. All’aperto, gradiscono una posizione in ombra parziale o luce filtrata. No alle correnti di aria.

3) Posso mettere la mia dracena all’aperto in estate?
È possibile, a patto di proteggerla dalla luce solare forte e diretta e di tenerla in luce solare parziale, ad esempio sotto un patio coperto o una veranda. Ricordatevi che avrà bisogno di molta più acqua all’aperto che al chiuso, soprattutto durante le calde giornate estive. Riportatela all’interno quando le temperature notturne scendono al di sotto dei 15 gradi.

4) Quali sono i benefici delle piante di dracena?
Colore, eleganza e presenza nel vostro ambiente: ti pare poco?

5) Per pulire le foglie utilizzate un panno umido o un prodotto specifico per lucidare le foglie

(Galleria di foto)

Per tutti i consigli o domande che ti possono venire in mente scrivici su whatsapp o meglio ancora passa dal nostro vivaio per apprezzare le nostre serre a Firenze dove il filodendro è presente in molte varietà.

Acquista o chiedi informazioni

Per richieste di disponibilità o esigenze di personalizzazione compila il modulo e otterrai risposte rapide e efficaci.

Non puoi ritirare di persona? Nessun problema, provvediamo noi alla consegna.

Risponderemo in tempi brevissimi.